Pelikan 120

From FountainPen
Revision as of 17:07, 15 August 2022 by Piccardi (talk | contribs)
(diff) ← Older revision | Latest revision (diff) | Newer revision → (diff)
Jump to navigation Jump to search

Storia

Il modello 120 vero e proprio venne introdotto da Pelikan nel 1955 come modello economico rivolto agli studenti e pensato esplicitamente all'uso scolastico. La penna venne prodotta in un solo colore[1] ed almeno fino ad un certo punto[2] recava un codice identificativo numerico che consentiva al proprietario di identificare la sua. La produzione di questa versione della 120, detta anche TypeI, venne terminata dalla Pelikan nel 1965.

Esiste però una seconda versione, detta Type II, che dal 1973 al 1977 venne prodotta dalla Merz & Krell che realizzò una riedizione della penna per conto di Pelikan. Benché non si tratti proprio della stessa penna, si è deciso di trattare anche questa riedizione in questa pagina.

Caratteristiche tecniche

La 120 mantiene le caratteristiche tecniche della 140, con lo stesso gruppo pennino montato a vite nella sezione, il caricamento a stantuffo, il cappuccio resta con chiusura a vite, la clip in metallo montata ad anello. La maggiore differenza è, almeno nella produzione iniziale, l'assenza della binde e la costruzione in resina plastica colorata a tinta unita.

Materiali

Le 120 erano realizzate in resina plastica in tinta unita, con finestra di ispezione trasparente. Alimentatore e gruppo pennino erano in ebanite, il pennino in acciaio dorato con punta in iridio, la clip e le finiture (la banda a bordo cappuccio) in metallo dorato.

Sistema di riempimento

Il sistema di caricamento resta, come per tutta la produzione Pelikan di questo periodo, il classico caricamento a stantuffo, icona dell'azienda, realizzato con la stessa modalità costruttiva utilizzata per la 140, in cui il meccanismo è inserito a pressione nel fusto.

Versioni

Come consuetudine della Pelikan per i suoi modelli la 120 venne prodotta in una unica misura. La penna riporta la stampigliatura longitudinale Pelikan 120 sul cappuccio, e la testina riporta il logo del pellicano con due pulcini in un cerchio. La stampigliatura longitudinale sembra essere assente in alcune versioni più recenti. La banda metallica sul bordo del cappuccio riporta a sua volta la scritta Pelikan 120 su un lato e Germany sull'altro, talvolta sulla banda compaiono anche dei puntini di separazione e un tondino a forma di "o" minuscola.

Una caratteristica della produzione iniziale pare essere quella della stampigliatura longitudinale nella parte basse del fusto, vicino al fondello, di un codice alfanumerico composta da 4 a 6 caratteri che era indicato come identificativo della penna (anche se non è noto un criteri di attribuzione o una sequenzialità specifica) e che doveva servire ad aiutare il proprietario, presumibilmente uno studente, a distinguerla dalle tante altre che potevano essere presenti nella stessa classe.

Colori

I colori della 120 originale prevedono il cappuccio, la sezione ed il fondello di colore nero, abbinati con il fusto in plastica in tinta unita verde. Secondo quanto indicato in questo articolo esisterebbero anche versioni a righe semitrasparenti verdi o completamente nere, ma tutte le altre fonti indicano solo la versione verde. Data l'intercambiabilità dei cappucci e dei pennini con le 140 il dubbio che si possa trattare di "frankenpen" o di assemblaggi è legittimo.

La riedizione (detta anche Type II) fatta dalla Merz & Krell venne invece prodotta in due varianti di colore, quella classica verde/nera, con la stessa colorazione delle parti adottata dalla Type I, ed in una versione completamente nera.

Pennini

Le 120 vennero dotate esclusivamente di pennini in acciaio dorato, adottando lo stesso gruppo alimentatore a lamelle longitudinali già in uso sulle 140 e le 400. Il pennino è con foro di areazione rotondo, sotto il quale viene stampigliata ad arco la marca Pelikan in corsivo, sovrastante il logo del pellicano con due pulcini in un cerchio singolo, sovrastante a sua volta la misura del pennino (sono note: EF, F, M, B, St, ...).

Anche la riedizione prodotta dalla Merz & Krell venne dotata di pennino in acciaio dorato, ma il gruppo pennino è diverso e totalmente incompatibile con la Type I.

Misure

Nella tabella seguente sono riportate le misure relative alle diverse varianti del modello, sia per quanto riguarda le lunghezze che il peso. La lunghezza fa riferimento alla lunghezza della penna da chiusa col cappuccio avvitato o calzato fino in fondo. La misura del fusto fa riferimento alla lunghezza del corpo penna compreso il pennino. I diametri per fusto e cappuccio sono misurati sul loro valore massimo, la sezione invece sul punto di presa, ed il diametro è quindi una indicazione molto approssimata. I pesi sono a penna scarica (o senza cartucce). Le misure sono state eseguite su esemplari singoli, pertanto sono comunque indicative, e sono possibili variazioni dell'ordine di uno/due millimetri sulle lunghezze, di qualche decimo di millimetro sui diametri, e del grammo sui pesi.

Versione Lunghezza Altre misure: lunghezze, diametri, pesi
120 12.5 cm Lunghezze: 9.5 cm fusto and 6.0 cm cappuccio. Diametri: 12 mm fusto.
120 Type II --

Riepilogo delle informazioni disponibili

Si riportano di seguito tutte le informazioni raccolte in riferimento ai modelli trattati in questa pagina, a partire dai relativi dati di cronologia, i vari riferimenti attinenti gli stessi trovati sul web e le immagini pubblicate sul wiki (fotografie, scansioni di pubblicità, di foglietti di istruzioni e garanzia, di documenti correlati, ecc.) disponibili al riguardo.

Cronologia

Anno Avvenimento
1955 l'azienda introduce le Pelikan 120
1965 l'azienda dismette le Pelikan 120

Riferimenti esterni

  • [1] Pagina del modello sul sito di Werner Ruettinger
  • [2] Pagina del modello sul Pelikan Collectibles
  • [3] Articolo sui codici stampigliati

Note

  1. anche se questo articolo ne vengono indicati altri.
  2. almeno secondo quanto riportato in questo articolo.

Materiale disponibile

Viene di seguito illustrato il materiale raccolto relativo a questo modello: le fotografie dello stesso, le pubblicità in cui compare o viene citato, le scansioni dei libretti di istruzione per il modello, ed tutte le altre scansioni contenenti informazioni ad esso attinenti.